E’ estate, tempo di vacanze, svago, giochi all’aperto e giornate al mare… ma alla sera o nelle ore calde del primo pomeriggio può essere un’idea quella di ritrovarsi tutti sul divano per la visione di un film o di un cartone che possano aiutarci a capire meglio il vissuto di chi ha un Disturbo Specifico dell’Apprendimento o del Comportamento.

Molto spesso non è semplice comprendere cosa significhi davvero la dicitura Disturbo dell’Attenzione e dell’Iperattività, o ancora Disturbo Specifico dell’Apprendimento, scritte nero su bianco sulla relazione diagnostica; molto più complesso può esserlo per i bambini o i ragazzi portatori di questi disturbi o che lo osservano nel porpiro fratello/sorella o nel loro compagno di scuola!

Un film può costituire un mezzo utile a tutti i membri della famiglia che si trovano ad affrontare questa realtà: il bambino, o ragazzo, può identificarsi in ciò che vede, porsi e porre delle domande, riflettere sul fatto che non è lui ad essere “sbagliato” ma ci sono delle caratteristiche specifiche, e comuni ad altri, che contraddistinguono le sue difficoltà. Al contempo, i genitori potrebbero immedesimarsi, cogliere degli spunti utili, nutrire empatia e trarne argomenti di confronto e dialogo.

 

La Sindrome dei monelli, di Alberto Coletta: un film documentario sul Disturbo neurobiologico dell’Attenzione e dell’Iperattività. La trama si concentra su alcune storie in particolare, come quella di Julia, una bambina iperattiva, ma estende il focus dando voce anche ad esperti e psicologi e – soprattutto – dando spazio ai genitori, coloro che quotidianamente  cercano di aiutare i loro figli.

Il link per vedere il documentario:

http://www.youtube.com/watch?v=yOzfHP_ryVY

 

Rush Hours, di Stella Savino: un altro film documentario in cui vengono raccontate in mod o lucido e obiettivo la diagnosi e la cura nel mondo della sindrome ADHD. L’ interrogativo principale verte su quale sia il confine tra ciò che rientra nella normalità e ciò che, invece, è malattia; Stella Savino cerca di rispondere raccontando le storie di chi vive questo dilemma in prima persona.

Il link per visionare il trailer: https://www.youtube.com/watch?v=s8vlDeZ76nU

 

Agente Speciale Oso: una serie d’animazione per bambini prodotta dalla The Walt Disney Company. Oso fa parte di una organizzazione segreta, e in ogni episodio viene inviato in missione segreta ad aiutare bambini in difficoltà, con problemi comuni, in ogni parte del mondo e per farlo segue delle fasi ben precise. L’agire per fasi è stimolante e motivante, esercita la capacità di affrontare un problema in modo ordinato e strategico, piuttosto che agire per tentativi ed errori senza un piano preciso.

 

L’associazione inglese Dyslexia Action ha creato 6 video animati per spiegare che cosa sia la dislessia e come fa sentire i bambini che hanno questo disturbo. Ogni video porta un messaggio positivo rivolto a chi ha disturbi specifici di apprendimento: ci sarà sempre qualcuno pronto ad aiutarli, può essere il bibliotecario, il maestro che afferra una ragazzina in caduta libera in un tunnel buio, con migliaia di lettere ingarbugliate che le fluttuano accanto, o il samurai con un retino pronto a raccogliere tutte le lettere che assalgono un ragazzo in difficoltà.

 

Stelle Sulla Terra Storia Di Un Bambino Dislessico, di Amir Khan: racconta la storia di un bambino di nove anni che soffre di dislessia, identificata da un insegnante a sua volta dislessico.

Link per vedere il film in italiano: https://www.youtube.com/watch?v=KeTmQiBkh3o

 

Il piccolo Nicolas e i suoi genitori, di Laurent Tirard: un film per tutta la famiglia, in cui è possibile comprendere cosa accade nella mente di un bambino con DSA.

Link con estratto dal film: https://www.youtube.com/watch?v=ZllhBhIR0BA

Buona Visione!

Dott.ssa Rizza

Ricevi la Guida gratuitamente

Chi Sono

Psicologa Sara Rizza, iscritta all‘Ordine degli Psicologi del Lazio, con numero d’ordine 20579, specializzata in Neuroscienze cognitive e riabilitazione psicologica